Scacchi caldi a Crema

Nel caldissimo pomeriggio estivo di sabato 9 luglio una piccola ma agguerrita delegazione del circolo scacchi Wasken Boys parte alla volta della Città di Crema per partecipare all’amichevole torneo semilampo 6° Memorial Giorgio Viviani.La squadra è composta da:

Capitan Dragoni Gianfranco noto scacchista lodigiano di trentennale esperienza, Poletti Guido semprepresente scacchista di elaborata esperienza, Bonvicini Guglielmo simpatico neo scacchista diciassettenne e la sottoscritta Giusi Cremonese studente-scacchista che sarà l’unica donna nel girone infernale dei 24 scacchisti maschi partecipanti.

Arriviamo alle 14.30 circa in Piazza Fulcheria, la tavolata di scacchiere e già pronta ed è così bella e invitante nonostante i 32° (all’ombra naturalmente!) che c’è già chi si sta scaldando…la mente, mentre noi boys della wasken (come ci chiamerà l’arbitro durante in torneo)ci lanciamo in un’infuocata sfida a biliardino (calciobalilla per i più maturi)contro i cremaschi per entrare subito nella competizione…

Le squadre partecipanti al Torneo sono tutte al di sopra della nostra portata ma non ci scoraggiamo di certo:

Scacchistica Milanese media elo >2000 e La Mongolfiera con tanto di maglietta con logo e media elo >1900 poi a seguire Crema A, Casalpusterlengo,Wasken Boys, CremaB (e questa diventerà anche la classifica finale)

Ore 15 inizio torneo!

1° scacchiera Dragoni,2°Poletti,3° Bonvicini 4° Cremonese

La prima partita è con Casalpusterlengo: vince Capitan Dragoni in una bella sfida con Giuria che si conclude con un finale (sul filo del tempo) di Torre e pedone.. evvai! Primo punto per la squadra! Vince (a forfait) Poletti, perde Bonvicini e pure Cremonese: il mio avversario è Marzatico (!!) che però si complimenta per la mia bella apertura…

Seconda partita Scacchistica Milanese, non c’è storia perdiamo tutti.

Terzo turno con la Mongonfiera e il Dragoni, nonostante metta in difficoltà l’avversario Passoni, non riesce a vincere…e se non vince lui figuriamoci noi!(vedi media elo di cui sopra)

A questo punto il caldo è pazzesco l’aria è rovente quasi da deserto del Sahara ma io mi faccio di acqua e zucchero e vado avanti. Degli altri Boys solo il Gian sembra accaldato mentre Guglielmo e Guido hanno ancora l’espressione iniziale, avranno bevuto qualche pozione segreta..

Quarto turno Crema B il mio avversario è Luca Vannoni un po’ arruginito dice lui ma vedo che non me ne passa una..ho il bianco e inizio ad attaccare lui ribatte e si difende ma riesco a spingere i pedoni, gli rompo l’arrocco e piazzo Donna e Cavallo in un bell’attacco di matto.. lui allunga la mano verso di me e dice “basta così”Abbandoni?Fantastico!!un punticino alla squadra!

Vince anche Dragoni con Aranzulla, perde Poletti e perde Bonvicini che però si rilancia subito in una bella sfida fuori torneo con Scotti: bella anche da vedere tra i due ci sono 63 anni di differenza! Vince quest’ultimo e l’adolescente dice l’avevo quasi beh.. quasi quasi vinta…

Si conclude con Crema A l’ultima battaglia, ma a combattere è rimasto solo Gian, con il più quotato Maestro Ventura, e anche Poletti insiste cercando un riscatto (che non verrà!) io sono distrutta dal caldo,lascio una torre in presa..e Bonvicini finisce perdente in un battibaleno!

E’ stata una bella giornata ci siamo divertiti e spensierati abbiamo sospeso l’incredulità credendoci comandanti di eserciti.. gli scacchi sono una splendida passione!

Classifica punti finale

9 Scacchistica Milanese

8 La mongolfiera

6 Crema A

4 Casalpusterlengo

2 Wasken Boys

1 Crema B

[Giusi Cremonese]

Un pensiero su “Scacchi caldi a Crema

  1. Fatemi capire un po’, cari Drago e Guido, ma chi ve l’ha fatto fare?
    Capisco il tedio estivo, la voglia di cimentarsi in luoghi esotici quale Crema, lo spirito di fratellanza scacchistica ma …. Insomma …. Portarsi dietro la Giusi mi pare francamente oltre i limiti del decoro scacchistico!! La ragazza (ehm ehm) oltre a zavorrarvi ben bene sulla scacchiera, non paga, parte per la tangente giornalistica e spara un reportage che neppure Chatwin in Patagonia …
    Ma insomma alla fine, forse, siamo ben contenti di averla come elemento trainante del circolo , in virtù di impagabile vivacità,estroversione è contagiosa simpatia ……………………………………………………………. forse ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *